PROGRAMMA AMMINISTRATIVO

LISTA “CON ANTONIO CAPONE”

L’appuntamento delle prossime elezioni comunali rappresenterà un’imprescindibile opportunità per consolidare una continuità amministrativa che possa garantire alla città la stabilità e l’equilibrio necessari per governare il paese, in particolare alla luce del momento storico che stiamo vivendo.

Il nostro programma, elaborato a seguito di un’approfondita analisi della situazione sociale ed economica attuale, è frutto dell’esperienza amministrativa maturata ed è improntato, nelle sue linee essenziali, alla semplicità e concretezza nella definizione degli obiettivi raggiungibili e degli strumenti per attuarli.

Tale programma si pone in continuità con il percorso intrapreso durante il mandato amministrativo uscente e vuole essere un’ulteriore assunzione di responsabilità e di impegni per proseguire nell’opera di ammodernamento della Città di Maiori.

Il Programma si sviluppa sulle seguenti tematiche:

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO

LISTA “CON ANTONIO CAPONE”

L’appuntamento delle prossime elezioni comunali rappresenterà un’imprescindibile opportunità per consolidare una continuità amministrativa che possa garantire alla città la stabilità e l’equilibrio necessari per governare il paese, in particolare alla luce del momento storico che stiamo vivendo.

Il nostro programma, elaborato a seguito di un’approfondita analisi della situazione sociale ed economica attuale, è frutto dell’esperienza amministrativa maturata ed è improntato, nelle sue linee essenziali, alla semplicità e concretezza nella definizione degli obiettivi raggiungibili e degli strumenti per attuarli.

Tale programma si pone in continuità con il percorso intrapreso durante il mandato amministrativo uscente e vuole essere un’ulteriore assunzione di responsabilità e di impegni per proseguire nell’opera di ammodernamento della Città di Maiori.

Il Programma si sviluppa sulle seguenti tematiche:

Turismo e cultura

Attraverso una visione unitaria di sviluppo turistico, s’intende dare maggiore slancio alle iniziative volte al recupero dell’identità storico-culturale del territorio nonché rafforzare l’offerta turistica e l’immagine della “destinazione Maiori”, adoperando le seguenti strategie:

  • implementare la rete di servizi per il turismo, in particolare quelli relativi agli ambiti dell’accoglienza e dell’informazione turistica, rendendoli maggiormente innovativi e fruibili anche in periodi diversi dell’anno;
  • promuovere la città di Maiori con efficaci e mirate campagne di marketing tese ad aumentare la percezione di bellezza del territorio e la qualità dei servizi ivi offerti, con particolare riferimento alle peculiarità del territorio sia dal punto di vista culturale, sia enogastronomico, che delle tradizioni e dell’artigianato locale;
  • creare un sistema di segnaletica e cartellonistica con informazioni multilingua che accolga e indirizzi i visitatori;
  • proseguire nell’opera di manutenzione del territorio, dall’arredo al verde urbano, per garantire standard di qualità e sicurezza eccellenti per residenti ed ospiti;
  • dare continuità all’opera di valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale cittadino con particolare riguardo ai siti di Palazzo Mezzacapo e relativi giardini e della Badia di S. Maria de Olearia;
  • potenziamento dell’offerta turistica e culturale, anche ai fini della destagionalizzazione, attraverso:
    • la creazione di percorsi turistici mirati (Sentiero dei limoni, chiese, frazioni, Monte dell’Avvocata, Castello di Thoro Plano, Grotte di Capo d’Orso);
    • la promozione degli eventi con special riguardo alla programmazione natalizia e del Gran Carnevale Maiorese;
    • creazione di eventi che abbiano una programmazione pluriennale tali da consentire di veicolare dei flussi turistici nei periodi di riferimento;
  • potenziare ed ampliare i luoghi per attività teatrali e musicali utilizzando le molteplici cornici naturali e spazi pubblici.

Turismo e cultura

Attraverso una visione unitaria di sviluppo turistico, s’intende dare maggiore slancio alle iniziative volte al recupero dell’identità storico-culturale del territorio nonché rafforzare l’offerta turistica e l’immagine della “destinazione Maiori”, adoperando le seguenti strategie:

  • implementare la rete di servizi per il turismo, in particolare quelli relativi agli ambiti dell’accoglienza e dell’informazione turistica, rendendoli maggiormente innovativi e fruibili anche in periodi diversi dell’anno;
  • promuovere la città di Maiori con efficaci e mirate campagne di marketing tese ad aumentare la percezione di bellezza del territorio e la qualità dei servizi ivi offerti, con particolare riferimento alle peculiarità del territorio sia dal punto di vista culturale, sia enogastronomico, che delle tradizioni e dell’artigianato locale;
  • creare un sistema di segnaletica e cartellonistica con informazioni multilingua che accolga e indirizzi i visitatori;
  • proseguire nell’opera di manutenzione del territorio, dall’arredo al verde urbano, per garantire standard di qualità e sicurezza eccellenti per residenti ed ospiti;
  • dare continuità all’opera di valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale cittadino con particolare riguardo ai siti di Palazzo Mezzacapo e relativi giardini e della Badia di S. Maria de Olearia;
  • potenziamento dell’offerta turistica e culturale, anche ai fini della destagionalizzazione, attraverso:
    • la creazione di percorsi turistici mirati (Sentiero dei limoni, chiese, frazioni, Monte dell’Avvocata, Castello di Thoro Plano, Grotte di Capo d’Orso);
    • la promozione degli eventi con special riguardo alla programmazione natalizia e del Gran Carnevale Maiorese;
    • creazione di eventi che abbiano una programmazione pluriennale tali da consentire di veicolare dei flussi turistici nei periodi di riferimento;
  • potenziare ed ampliare i luoghi per attività teatrali e musicali utilizzando le molteplici cornici naturali e spazi pubblici.

Sviluppo urbano, ambiente e vivibilità

La creazione delle condizioni per una città più bella, sicura e vivibile e la realizzazione di infrastrutture di interesse strategico rappresentano, senza dubbio, aspetti qualificanti e prioritari del nostro programma, che tende più di tutto al soddisfacimento dei bisogni e delle istanze dei cittadini.

Per consentire uno sviluppo coerente della città, tenendo ben presenti le nuove esigenze in materia di sicurezza sanitaria per la prevenzione del Covid-19, è fondamentale dare seguito alle azioni di ammodernamento e di adeguamento intraprese. Intendiamo perseguire gli obiettivi della crescita socioeconomica e della sicurezza attraverso le seguenti azioni:

  • continuare i lavori, attualmente in corso, al plesso scolastico di Via Capitolo relativi all’adeguamento antisismico, al rifacimento delle facciate, alla sostituzione degli infissi e alla riqualificazione della palestra e degli spazi di pertinenza;
  • cantierare i lavori di riqualificazione e ammodernamento del plesso scolastico sito in Via De Iusola al fine di garantire una scuola più sicura, accogliente e moderna, che, in osservanza degli attuali criteri connessi alla prevenzione del Coronavirus, ospiterà le classi dell’infanzia e delle elementari e sarà caratterizzata da ampi spazi sia per le attività curricolari che extra-curricolari (palestra, laboratori); le classi della secondaria di I° grado, invece, saranno ospitate nel riqualificato Istituto di Via Capitolo;
  • terminare i lavori di costruzione dell’asilo nido, opera fondamentale per andare incontro alle necessità delle giovani coppie. Una struttura pensata per rispondere ai più moderni dettami in materia di impatto ambientale con aree verdi, un giardino didattico, una piazza teatro ed il ripristino dell’antico limoneto di Palazzo Mezzacapo;
  • dare seguito alla realizzazione delle infrastrutture già finanziate e finalizzate all’ampliamento dell’offerta turistica, alla tutela ambientale e al potenziamento dei servizi sociali, tra cui:
    • impianto di depurazione delle acque reflue in località Demanio;
    • barriere soffolte a contrasto dei fenomeni di erosione del litorale;
    • parcheggio interrato con box sul lato est del lungomare;
    • Spa, centro benessere e solarium nei locali del Porto turistico;
    • polo socio sanitario, assistenziale e culturale presso Palazzo Stella Maris;
  • realizzare infrastrutture alternative (teleferiche –monorotaie – strade interpoderali) per far rinascere l’agricoltura ed evitare l’abbandono dei limoneti che circondano la nostra Maiori.

Sviluppo urbano, ambiente e vivibilità

La creazione delle condizioni per una città più bella, sicura e vivibile e la realizzazione di infrastrutture di interesse strategico rappresentano, senza dubbio, aspetti qualificanti e prioritari del nostro programma, che tende più di tutto al soddisfacimento dei bisogni e delle istanze dei cittadini.

Per consentire uno sviluppo coerente della città, tenendo ben presenti le nuove esigenze in materia di sicurezza sanitaria per la prevenzione del Covid-19, è fondamentale dare seguito alle azioni di ammodernamento e di adeguamento intraprese. Intendiamo perseguire gli obiettivi della crescita socioeconomica e della sicurezza attraverso le seguenti azioni:

  • continuare i lavori, attualmente in corso, al plesso scolastico di Via Capitolo relativi all’adeguamento antisismico, al rifacimento delle facciate, alla sostituzione degli infissi e alla riqualificazione della palestra e degli spazi di pertinenza;
  • cantierare i lavori di riqualificazione e ammodernamento del plesso scolastico sito in Via De Iusola al fine di garantire una scuola più sicura, accogliente e moderna, che, in osservanza degli attuali criteri connessi alla prevenzione del Coronavirus, ospiterà le classi dell’infanzia e delle elementari e sarà caratterizzata da ampi spazi sia per le attività curricolari che extra-curricolari (palestra, laboratori); le classi della secondaria di I° grado, invece, saranno ospitate nel riqualificato Istituto di Via Capitolo;
  • terminare i lavori di costruzione dell’asilo nido, opera fondamentale per andare incontro alle necessità delle giovani coppie. Una struttura pensata per rispondere ai più moderni dettami in materia di impatto ambientale con aree verdi, un giardino didattico, una piazza teatro ed il ripristino dell’antico limoneto di Palazzo Mezzacapo;
  • dare seguito alla realizzazione delle infrastrutture già finanziate e finalizzate all’ampliamento dell’offerta turistica, alla tutela ambientale e al potenziamento dei servizi sociali, tra cui:
    • impianto di depurazione delle acque reflue in località Demanio;
    • barriere soffolte a contrasto dei fenomeni di erosione del litorale;
    • parcheggio interrato con box sul lato est del lungomare;
    • Spa, centro benessere e solarium nei locali del Porto turistico;
    • polo socio sanitario, assistenziale e culturale presso Palazzo Stella Maris;
  • realizzare infrastrutture alternative (teleferiche –monorotaie – strade interpoderali) per far rinascere l’agricoltura ed evitare l’abbandono dei limoneti che circondano la nostra Maiori.

Politiche sociali e comunità solidale

L’attuale emergenza sanitaria globale ha messo in evidenza l’importanza e il valore della solidarietà.

La nostra società ha bisogno una rete solidale capace di sostenere e accompagnare le persone più deboli e meno fortunate nei momenti di difficoltà attraverso un’efficiente rete di servizi sociali e la cooperazione delle associazioni di volontariato, al fine di instaurare un rapporto virtuoso tra ente locale e Terzo Settore, nella direzione di una politica integrata di comunità, che sappia valorizzare con adeguati strumenti tutti i comportamenti donativi e pro-sociali dei cittadini e delle imprese, finalizzati a generare coesione e responsabilità sociale.

Tali azioni possono essere potenziate con:

  • l’implementazione del fondo di solidarietà già istituito e delle misure di sostegno alle persone in difficoltà economiche;
  • la continua valorizzazione delle associazioni di volontariato presenti sul territorio, promuovendone nuove forme di collaborazione e di sostegno;
  • l’ampliamento dei servizi sociali esistenti;
  • la pianificazione di ulteriori interventi per il superamento delle barriere architettoniche e di azioni a supporto delle persone diversamente abili;
  • la promozione di politiche volte a potenziare i servizi per la terza età e a favorire l’ascolto e la partecipazione delle persone anziane;
  • la realizzazione di centri di aggregazione per i giovani;
  • la promozione della pratica e dei valori dello sport e il sostegno alle attività sportive promosse dalle associazioni operanti sul territorio, prevedendo anche agevolazioni a favore delle fasce meno abbienti per la fruizione degli impianti sportivi comunali;
  • sostenere i Piani dell’Offerta Formativa (POF) organizzati dagli istituti scolastici con la promozione di campagne di sensibilizzazione nelle scuole su temi di rilevanza sociale;
  • promuovere interventi volti all’orientamento scolastico e professionale.

Politiche sociali e comunità solidale

L’attuale emergenza sanitaria globale ha messo in evidenza l’importanza e il valore della solidarietà.

La nostra società ha bisogno una rete solidale capace di sostenere e accompagnare le persone più deboli e meno fortunate nei momenti di difficoltà attraverso un’efficiente rete di servizi sociali e la cooperazione delle associazioni di volontariato, al fine di instaurare un rapporto virtuoso tra ente locale e Terzo Settore, nella direzione di una politica integrata di comunità, che sappia valorizzare con adeguati strumenti tutti i comportamenti donativi e pro-sociali dei cittadini e delle imprese, finalizzati a generare coesione e responsabilità sociale.

Tali azioni possono essere potenziate con:

  • l’implementazione del fondo di solidarietà già istituito e delle misure di sostegno alle persone in difficoltà economiche;
  • la continua valorizzazione delle associazioni di volontariato presenti sul territorio, promuovendone nuove forme di collaborazione e di sostegno;
  • l’ampliamento dei servizi sociali esistenti;
  • la pianificazione di ulteriori interventi per il superamento delle barriere architettoniche e di azioni a supporto delle persone diversamente abili;
  • la promozione di politiche volte a potenziare i servizi per la terza età e a favorire l’ascolto e la partecipazione delle persone anziane;
  • la realizzazione di centri di aggregazione per i giovani;
  • la promozione della pratica e dei valori dello sport e il sostegno alle attività sportive promosse dalle associazioni operanti sul territorio, prevedendo anche agevolazioni a favore delle fasce meno abbienti per la fruizione degli impianti sportivi comunali;
  • sostenere i Piani dell’Offerta Formativa (POF) organizzati dagli istituti scolastici con la promozione di campagne di sensibilizzazione nelle scuole su temi di rilevanza sociale;
  • promuovere interventi volti all’orientamento scolastico e professionale.

Servizi al cittadino

Il miglioramento della qualità della vita è legato inscindibilmente al perfezionamento dei servizi esistenti nonché all’individuazione di ulteriori ambiti d’intervento per andare incontro alle esigenze del cittadino. Per rendere il paese più vivibile occorre:

  • investire sull’innovazione tecnologica (sulla scorta di quanto fatto con il servizio “Maiori wi-fi”, la banda ultra larga, la videosorveglianza) per garantire sempre maggiori standard qualitativi, soprattutto in funzione della sicurezza (urbana e ambientale);
  • potenziare, nell’ottica di una maggiore trasparenza ed efficienza amministrativa, la gestione informatizzata e la semplificazione nei rapporti tra l’Ente e il cittadino, ad esempio attraverso la creazione di uno sportello unico per l’evasione, in tempi brevi, delle pratiche edilizie e di condono;
  • redigere un piano commerciale che armonizzi le moderne esigenze turistico – ricettive con i risvolti connessi alla sicurezza e che tenga presente anche di uno sviluppo verso le frazioni;
  • efficientare il sistema di gestione e di smaltimento dei rifiuti, mediante la creazione di isole ecologiche dove il cittadino o l’impresa, possa recarsi di persona, munito di un’apposita scheda individuale, a smaltire parte dei rifiuti prodotti dalla sua famiglia ed ottenendo così un risparmio;
  • promuovere e favorire un tavolo di concertazione con i paesi della Costa d’Amalfi per instaurare fattive collaborazioni a tutela delle popolazioni costiere come la ridiscussione del piano di traffico sulla S.S.163.

Servizi al cittadino

Il miglioramento della qualità della vita è legato inscindibilmente al perfezionamento dei servizi esistenti nonché all’individuazione di ulteriori ambiti d’intervento per andare incontro alle esigenze del cittadino. Per rendere il paese più vivibile occorre:

  • investire sull’innovazione tecnologica (sulla scorta di quanto fatto con il servizio “Maiori wi-fi”, la banda ultra larga, la videosorveglianza) per garantire sempre maggiori standard qualitativi, soprattutto in funzione della sicurezza (urbana e ambientale);
  • potenziare, nell’ottica di una maggiore trasparenza ed efficienza amministrativa, la gestione informatizzata e la semplificazione nei rapporti tra l’Ente e il cittadino, ad esempio attraverso la creazione di uno sportello unico per l’evasione, in tempi brevi, delle pratiche edilizie e di condono;
  • redigere un piano commerciale che armonizzi le moderne esigenze turistico – ricettive con i risvolti connessi alla sicurezza e che tenga presente anche di uno sviluppo verso le frazioni;
  • efficientare il sistema di gestione e di smaltimento dei rifiuti, mediante la creazione di isole ecologiche dove il cittadino o l’impresa, possa recarsi di persona, munito di un’apposita scheda individuale, a smaltire parte dei rifiuti prodotti dalla sua famiglia ed ottenendo così un risparmio;
  • promuovere e favorire un tavolo di concertazione con i paesi della Costa d’Amalfi per instaurare fattive collaborazioni a tutela delle popolazioni costiere come la ridiscussione del piano di traffico sulla S.S.163.

Sviluppo delle frazioni

Al fine di migliorare le condizioni per lo sviluppo, la sicurezza e la vivibilità delle frazioni intendiamo:

  • espletare gli interventi di messa in sicurezza dell’alveo del fiume Reghinna, che cominceranno a partire dal prossimo dicembre;
  • completare il sistema di videosorveglianza su tutto il territorio comunale;
  • potenziare le aree wi-fi gratuite;
  • potenziare i collegamenti con il centro cittadino, incrementando il servizio navetta e favorendo anche modalità di trasporto a basso impatto per l’ambiente;
  • promuovere iniziative per la riqualificazione delle frazioni attraverso l’arte urbana;
  • realizzare politiche per la valorizzazione del borgo di Erchie e interventi per migliorarne le condizioni di vivibilità, tra cui:
    • piano spiaggia;
    • sistema di depurazione delle acque reflue;
    • efficientamento del servizio di raccolta dei rifiuti;
    • istituzione di una sede stagionale per le attività connesse alla sicurezza e alla sanità.

Sviluppo delle frazioni

Al fine di migliorare le condizioni per lo sviluppo, la sicurezza e la vivibilità delle frazioni intendiamo:

  • espletare gli interventi di messa in sicurezza dell’alveo del fiume Reghinna, che cominceranno a partire dal prossimo dicembre;
  • completare il sistema di videosorveglianza su tutto il territorio comunale;
  • potenziare le aree wi-fi gratuite;
  • potenziare i collegamenti con il centro cittadino, incrementando il servizio navetta e favorendo anche modalità di trasporto a basso impatto per l’ambiente;
  • promuovere iniziative per la riqualificazione delle frazioni attraverso l’arte urbana;
  • realizzare politiche per la valorizzazione del borgo di Erchie e interventi per migliorarne le condizioni di vivibilità, tra cui:
    • piano spiaggia;
    • sistema di depurazione delle acque reflue;
    • efficientamento del servizio di raccolta dei rifiuti;
    • istituzione di una sede stagionale per le attività connesse alla sicurezza e alla sanità.